Beginners (2011) di Mike Mills

beginners

L'infelicità e la felicità 

Beginners
GENERE: Commedia, Drammatico
ANNO: 2010  
NAZIONALITÀ: USA
REGIA: Mike Mills
CAST: Ewan McGregor, Christopher Plummer, Mélanie Laurent, Goran Visnjic, Kai Lennox, Mary Page Keller
VOTO: 8


Trama
Oliver fa il grafico e vive da solo inchiodato dai ricordi del passato. La sua vita infelice viene sconvolta dalla morte del padre Hal, che a 75 anni fa coming out sul suo essere gay. A una festa in maschera conosce Anna che capisce da subito la sua tristezza e gli dà la possibilità di buttarsi il passato alle spalle.


Recensione
Beginners è un film delicato ma irruento allo stesso tempo, visionario ed ordinario (nel senso che tratta di piccole/grandi vicende di vita), poetico e divertente. E' un'opera riuscitissima che emoziona con poche cose grazie a una fotografia molto sobria, a una colonna sonora fantastica, alla una delle migliori prove di attore di Ewan McGregor (se non la migliore in assoluto). Quando si dice di qualcosa che scalda l'anima: a un certo punto sullo schermo appaiono, uno dietro l'altro, solo una serie di colori a volerci dire che la vita è fatta di cose semplici. I continui rimandi al passato, all'infanzia di Oliver, sono incastrati perfettamente col presente e non c'è da fare nessuno sforzo di comprensione anche perchè questo è un film dove la storia passa in secondo piano rispetto ai personaggi e alle loro emozioni. Delizioso quando il protagonista va indietro nel tempo e racconta, con immagini degli anni '60 e '70, come sono cresciuti i genitori e gli inizi del movimento omosessuale a San Francisco.

Hal (Christopher Plummer), il padre che Oliver conosce veramente solo dopo la morte della madre, è l'esempio di come basti poco per liberarsi e vivere. Hal a 75 anni, con un tumore e vicino alla morte, finalmente vive ed è felice grazie al compagno (tanto più piccolo ma questo non importa) cercando di fare sempre quello che vuole. Quello che dovrebbe fare il figlio constantemente infelice ed aggrappato al passato. La malinconia e la tristezza possono essere, a volte, un caldo rifugio. La solitudine è sicuzza per Oliver e cerca di fuggire anche quando incontra Anna (una bravissima Melanie Laurent che abbiamo visto in "Bastardi senza gloria"). Una piccola pellicola che conquista ed emoziona.




3 commenti:

  1. gran bel film!

    di ewan però per me l'interpretazione più mitica e inavvicinabile rimane però sempre quella in trainspotting!

    RispondiElimina
  2. è vero, è un film che conquista ed emoziona con piccole cose, piccoli gesti :)

    RispondiElimina
  3. E' un film che vedrò senz'altro!

    RispondiElimina