CineStory - I Film: "I 400 colpi" (1959) di Francois Truffaut

i-400-colpi

CineStory, la storia del cinema - I Film: "I 400 colpi" (1959) di Francois Truffaut


Il piccolo Antoine è costretto a vivere in un appartamento con un padre e una madre che non vanno daccordo. Si sfoga, il ragazzo, ribellandosi alle costrizioni della scuola insieme al compagno Renè. Un giorno scopre per strada la madre in compagnia di un uomo. E' come una pugnalata. Ripudia la madre e a scuola dice che è morta; a scuola un professore lo accusa di aver copiato un tema; insieme al compagno Renè ruba una macchina da scrivere ma vengono scoperti nel momento in cui vengono scoperti. A questo punto i genitori si trovano costretti ad inviare Antoine in riformatorio ma il ragazzo alla prima occasione scappa e raggiunge il mare che non aveva mai visto in vita sua.


Il periodo de "I 400 colpi" è quello in cui salgono i fermenti libertari dal basso che il benessere economico non riesce a smorzare. Truffaut se ne fa interprete ripiegando sull'autobiografia (la sua infanzia è molto simile a quella di Antoine) e narrando con tenerezza l'avventura di un ribelle che la società respinge. Antoine tornerà in altri film di Truffaut e avrà sempre il volto di Jean-Pierre Leaud.



Nessun commento:

Posta un commento