Dallas Buyers Club (trailer italiano): una storia di aids anni '80 con i premiati ai Golden Globes Matthew McConaughey e Jared Leto

dallas-buyers-club-trailer-italiano

Dallas Buyers Club, uno dei film più attesi del 2014 che ha fatto il giro dei Festival nel mondo e i cui protagonisti, Matthew McConaughey e Jared Leto, hanno vinto i Golden Globes 2014 come migliori attori. Nelle sale italiane dal 30 gennaio 2014. Di seguito tutto sul film: trailer italiano, trama, cast, foto.



"The Dallas Buyers Club" è ispirato alla storia vera di un classico uomo del Texas, Ron Woodroof (Matthew McConaughey), a cui viene diagnosticato l'aids (e di conseguenza per le conoscenze dell'epoca la morte). L'uomo non si arrende e segue un corso di medicina alternativa dove conosce un transessuale, Rayon (Jared Leto) che insieme alla dottoressa Eve Sack, lo aiuterà a rimanere in vita per anni contro tutti i pronostici grazie a cure contestate e illegali. Il film è diretto da Jean Marc-Vallée e i protagonisti, Matthew McConaughey e Jared Leto, hanno vinto i Golden Globes 2014 come migliori attori (rispettivamente protagonista e non protagonista). Un Matthew McConaughey straordinario in una interpretazione per cui è dovuto dimagrire tantissimo tanto da essere irriconoscibile e Jared Leto nei panni di un giovane transessuale alle prese con la malattia e con i pregiudizi tipici degli anni '80 dove si credeva che l'aids fosse una cosa che riguardasse solo deviati e pervertiti. Nel cast anche Jennifer Garner (la dottoressa Eve Suck), Dallas Roberts, Steve Zahn. Al cinema dal 30 gennaio 2014.


Ron Woodroof vive come se non ci fosse un domani, non credendo alla medicina ma professando solo la religione della droga e dell'alcol. La scoperta di non avere realmente un domani a causa della contrazione del virus HIV apre un calvario di medicinali poco testati e molto inefficaci, fino all'estrema soluzione di sconfinare in Messico alla ricerca di cure alternative. Lì verrà a conoscenza dell'esistenza di farmaci e cure più efficaci, ma non approvate negli Stati Uniti, che deciderà di cominciare ad importare e vendere a tutti coloro i quali ne abbiano bisogno, iniziando un braccio di ferro legale con il proprio paese. Nel percorso attraverso le fiamme costituito da un male lento e letale come quello portato dal virus HIV esiste un che di religioso. I più bigotti hanno individuato nella malattia a cui il virus porta (che essendo venerea si trasmette anche attraverso il sesso e che ha colpito molto gli omosessuali) una punizione divina per atteggiamenti contrari alla morale promulgata dalla Bibbia, Jean-Marc Vallée invece usa l'abisso dell'aspettativa di morte a causa dell'HIV per raccontare un percorso di santità.



Nessun commento:

Posta un commento